DALLE STRUTTURE DI ACCOGLIENZA PER GLI ANZIANI. QUANDO IL NATALE SI VESTE DI CARITA’

Foto0770.jpgFoto0773.jpgITRI (LT) LE SUORE ALCANTARINE DA 80 ANNI A SERVIZIO DEI GIOVANI E DEI SOFFERENTI

In questi giorni, in prossimità del Natale, le Suore Terziare Francescane Alcantarine, fondate nel secolo XIX dal canonico Don Vincenzo Gargiulo a Castellammare di Stabia (Na), ed oggi, presenti in tutta Italia e all’esterno, ricordano l’80 anniversario della loro presenza  a Itri. Nell’attuale struttura dove operano le 10 religiose, esse arrivarono nel 1934, avviando una scuola dell’Infanzia intitolata a San Martino. La casa originaria fu distrutta dai bombardamenti durante la seconda guerra mondiale. La casa fu ricostruita lentamente e a man mano che si potenziava l’opera cresceva anche il loro impegno sociale ed assistenziale. In un primo momento le suore furono impegnate nell’attività educativa a favore dei bambini orfani, soprattutto della guerra. Dal 1980, riscoprendo la carente situazione sociale dell’anziano e anche per espresso desiderio dell’Arcivescovo di Gaeta, si accolgono gli anziani di entrambi i sessi dando loro non solo assistenza materiale, secondo le norme civili vigenti e nel rispetto dell’etica professionale del settore, ma anche conforto morale e spirituale. A garantire tale assistenza sono i padri passionisti del Convento di Itri e del santuario della Civita, con la celebrazione eucaristica feriale e festiva e con varie altre iniziative a carattere religioso e pastorale. Nel scorrere di ogni giorno, le Suore sono accanto a questi fratelli bisognosi di aiuto materiale e morale, sorrette gioiosamente dalle parole espresse da San Francesco d’Assisi. “Ami, servi il fratello bisognoso, senza aspettare la ricompensa”. In questi spirito francescane, le suore non fanno mancare nulla agli anziani da un punto di vista di vita umana e relazione. E’ una delle strutture dell’Arcidiocesi di Gaeta meglio qualificate in questo settore socio-assistenziale della terza età, con alti livelli di professionalità e servizio. Gli anziani sono trattati davvero bene e curati in ogni aspetto. Purtroppo, come tante altre istituzioni religiose del genere, rischiano la chiusura per la mancanza di ospiti che ne motivano l’esistenza e soprattutto la finalità sociale e assistenziale. Da qui, l’urgenza di rilanciare la struttura al fine di una reale conoscenza della stessa sia a livello locale, che nazionale, trovando in una zona centrale dell’Italia, ad Itri, in una delle zone più belle del Centro storico della ridente e confortevole cittadina laziale, a pochi km da Formia e da Gaeta.. La giornata tipo, alla alle esigenze materiali, è improntata ad una vera e propria integrazione sociale dell’anziano con la città e la stessa casa di casa di riposo diventa punto di riferimento, soprattutto durante il Natale, per iniziative sociali e caritative per la terza età. In fase di attivazione anche il centro diurno per gli anziani, in modo che quelli del territorio che vogliono fare vita sociale presso il centro, lo possono benissimo fare con servizi appositi che saranno curati direttamente dalle Suore o dal personale specializzato della struttura. Come centro notturno funziona perfettamente, nonostante il limitato numero di anziani e con tanti sacrifici economici da parte della Congregazione delle Suore Alcantarine. La nuova superiora della casa, Suor Angela Gugliotta, d’intesa con i superiori maggiori e con le consorelle della comunità, è fortemente intenzionata a rilanciare la struttura, nello spirito del fondatore, don Vincenzo Gargiulo il cui ministero pastorale fu caratterizzato da una ferma scelta di povertà personale, austerità, vita di preghiera e di sacrificio per il gregge a lui affidato, e di Madre Maria Agnese Russo, di cui si legge: “Dotata di un’intelligenza pratica ed operativa, era animata all’offerta di sé e nell’occuparsi della salvezza del prossimo non risparmiando nessuna fatica né incomodo ed anche la vita. Le sue salde virtù umane e di fede le consentirono di continuare ad esortare fino a che le fu possibile le suore che l’assistevano nella malattia riguardo la carità fraterna e l’amore per i poveri e i sofferenti”. Nell’anno della fede, il Natale è un tempo di maggiore attenzione ai poveri, agli ammalati e agli anziani sia quelli che vengono assistiti nelle famiglie e sia quelli che sono assistiti con tanto amore e dedizione nelle strutture religiose, tra cui quella delle Suore Alcantarine di Itri, che danno tutte le garanzie per un ottimo trattamento degli anziani nello spirito cristiano e in quello francescano. Chi vuole può prendere contatto con le Suore per qualsiasi informazione, aiuto volontario professionale, collaborazione, e soprattutto per il ricovero degli anziani, per un tempo limitato o per iniziative a lungo termine.

In questa struttura davvero non manca nulla. Questi i recapiti, per qualsiasi richiesta di informazione: 0771.727191 (Tel); 0771 729802 (Fax); e-mail: sanmartino@alcantarine.org. Indirizzo postale: Casa di riposo San Martino delle Suore Terziare  Francescane Alcantarine – Via San Martino, 66 – 04020 ITRI (LT).

DALLE STRUTTURE DI ACCOGLIENZA PER GLI ANZIANI. QUANDO IL NATALE SI VESTE DI CARITA’ultima modifica: 2012-12-13T16:38:00+00:00da pace2005
Reposta per primo quest’articolo